ARROGIMENTO s.m.

0.1 f: arogimento, arrogimento.

0.2 Da arrogere.

0.3 F Lett. di Margherita a Fr.Datini, 1384-1410 (tosc.), [1394]: 1.

0.4 Non att. nel corpus.

0.7 1 Accrescimento di qsa. 1.1 [Dir.] Inserimento (di elementi nuovi in un testo normativo).

0.8 Giulio Vaccaro 30.04.2009.

1 Accrescimento di qsa.

[1] F Lett. di Margherita a Fr.Datini, 1384-1410 (tosc.), [1394]: questo darsi manichonia nelle chose che no' si pu mettere rimedio arogimento di danno e perdimento di tenpo... || Rosati, p. 106.

1.1 [Dir.] Inserimento (di elementi nuovi in un testo normativo).

[1] f Stat. mercanzia, XIV: Cotale fermamento elezione, chiamato, e arrogimento di notai, di famiglia, o di salario. || Crusca (2) s.v. arrogimento.