ASSENZIATO agg.

0.1 f: assenziato.

0.2 Da assenzio. || Assenziare non presente nel TLIO.

0.3 f Libro della cura delle malattie: 1.

0.4 Non att. nel corpus.

0.6 N L'es., cit. a partire da Crusca (3), passato a TB, potrebbe essere un falso del Redi: cfr. Volpi, Le falsificazioni, pp. 73-76.

0.7 1 Arricchito con assenzio.

0.8 Giulio Vaccaro 14.07.2009.

1 Arricchito con assenzio.

[1] f Libro della cura delle malattie: Quale si il vino birrato, o assenziato, che con sua amarezza uccide i vermi. || Crusca (3) s.v. assenziato. A partire da Crusca (4), da cui dipende poi TB, la forma birrato sostituita da mirrato. La cit. del medesimo contesto s.v. mirrato gi in Crusca (3) fa pensare che la forma birrato sia un mero errore tipografico.

[u.r. 26.03.2018]