IMPRUDENTE agg./s.m.

0.1 imprudente, imprudenti, inprudente.

0.2 Lat. imprudens (DELI 2 s.v. imprudente).

0.3 Cavalca, Esp. simbolo, a. 1342 (pis.): 1.

0.4 In testi tosc.: Cavalca, Esp. simbolo, a. 1342 (pis.).

In testi sett.: Comm. Favole Walterius, XIV ex. (ven.).

0.7 1 Privo di prudenza; che Ŕ o agisce senza prudenza. Privo di prudenza; che Ŕ o agisce senza prudenza. 2 Sost. Chi agisce senza prudenza.

0.8 Paolo Pellecchia 11.11.2013.

1 Privo di prudenza; che Ŕ o agisce senza prudenza.

[1] Cavalca, Esp. simbolo, a. 1342 (pis.), L. 2, cap. 8, vol. 2, pag. 193.23: Non siate, dice, imprudenti, ma investigate in che stia la volontÓ di Dio.

[2] Comm. Favole Walterius, XIV ex. (ven.), 13.9, pag. 18: Giocho inprudente non ofende sazio, / nÚ dia stolto tentar prudente racio.

[3] Bibbia (05), XIV-XV (tosc.), Pr 26, vol. 5, pag. 742.6: [12] E un' altra volta riprende l' uomo che crede essere pi¨ savio, che tutti coloro dintorno ove elli abita per folle natura; e meglio vale di lui quello uomo che si tiene imprudente.

2 Sost. Chi agisce senza prudenza.

[1] Bibbia (06), XIV-XV (tosc.), Ecli 31, vol. 6, pag. 292.1: [40] La animositÓ della ebrietÓ, dello imprudente e dello sciocco Ŕ offensione, scemante la forza, e che fa ferite.

[u.r. 04.12.2013]