GENEROSO agg.

0.1 generosa, generose, generosi, generoso, ieneroso.

0.2 Lat. generosus (DELI 2 s.v. generoso).

0.3 Tesoro volg., XIII ex. (fior.): 1.1.

0.4 In testi tosc.: Tesoro volg., XIII ex. (fior.).

In testi mediani e merid.: Anonimo Rom., Cronica, XIV.

0.7 1 Di indole nobile e pronto ad agire e donare senza calcoli. 1.1 [Detto della terra:] fertile. 2 Abbondante.

0.8 Filippo Gianferrari 07.09.2012.

1 Di indole nobile e pronto ad agire e donare senza calcoli.

[1] Boccaccio, Decameron, c. 1370, II, 6, pag. 116.4: Aveva la prigione macerate le carni di Giannotto, ma il generoso animo dalla sua origine tratto non aveva ella in cosa alcuna diminuito n ancora lo 'ntero amore il quale egli alla sua donna portava.

1.1 [Detto della terra:] fertile.

[1] Tesoro volg., XIII ex. (fior.), L. 3, cap. 5, pag. 44.17: e ci che vi nasce non sia buccioso, n ritorto, ma ingeneri erba che significhi buon frumento. Ed insomma dee l'uomo guardare che la terra sia dolce e generosa, ch del colore non ti caglia.

2 Abbondante.

[1] Anonimo Rom., Cronica, XIV, cap. 18, pag. 150.10: De ci li baroni crepavano delle risa. Po' queste cose 'nanti disse la salluta soa e llo stato della citate e llo ieneroso reimento per questo muodo.