FIBBIA s.f.

0.1 fibbia, fibbie, fibia, fibie, fibla, fible.

0.2 Lat. fibula (DELI 2 s.v. fibbia).

0.3 St. de Troia e de Roma Amb., 1252/58 (rom.>tosc.): 1.

0.4 In testi tosc.: Doc. fior., 1286-90, [1286]; Stat. sen., Addizioni p. 1303; San Brendano pis., XIII/XIV; Simintendi, a. 1333 (prat.).

In testi mediani e merid.: St. de Troia e de Roma Amb., 1252/58 (rom.>tosc.); Manfredino, a. 1328 (perug.).

0.7 1 Fermaglio di varia forma e materiale usato per reggere o tenere chiusi indumenti, cinture, armi ecc., o come semplice ornamento. 1.1 Fig. Vincolo (amoroso).

0.8 Demetrio S. Yocum 18.01.2016.

1 Fermaglio di varia forma e materiale usato per reggere o tenere chiusi indumenti, cinture, armi ecc., o come semplice ornamento.

[1] St. de Troia e de Roma Amb., 1252/58 (rom.>tosc.), pag. 150.21: E molti de li galli menaro a Rroma captivi e tucte le fible ke aveano a ccanna li tulle et offeriole a lo tempio de dio Martis.

[2] Doc. fior., 1286-90, [1286], pag. 146.34: anke per una fibbia de la coreggia di Benuccio...

[3] Stat. sen., Addizioni p. 1303, pag. 48.16: Di ciascuno centonaio a peso di vanghe, marroni, sappe, bmari, ferri di cavallo, chiovi, aguti, piastre, spranghe, bullecte, fibie e simili...

[4] San Brendano pis., XIII/XIV, pag. 69.12: Et poi che passato ebbeno uno pertuzo, levonno l'albore et puoseno la vela al'albore, et li altri frati teneano fibbie u altri istrumenti dela cortina u ver tenda, infin che passate ebbeno tutte queste cose cola nave.

[5] Doc. orviet.-umbr.merid., 1312, pag. 27.8: Per ciascuna soma de bolluni, de bollecte, de chiovi, moglire de ferro per cavalli, de fibbie de ferro, quatrelli et simili...

[6] Simintendi, a. 1333 (prat.), L. 2, vol. 1, pag. 74.4: L'oficio di costei no era filare la lana, n acconciarsi la chioma; lo vestire della quale costringea la fibbia...

[7] Giovanni Villani (ed. Porta), a. 1348 (fior.), L. 13, cap. 4, vol. 3, pag. 302.11: a modo di togati Romani, s ssi vestieno i giovani una cotta overo gonnella, corta e stretta, che non si potea vestire sanza aiuto d'altri, e una coreggia come cinghia di cavallo con isfoggiate fibbie e puntale...

1.1 Fig. Vincolo (amoroso).

[1] Manfredino, a. 1328 (perug.), 2.4.1, pag. 170: Poi che mi stringe s aspra tua fibbia, / che me provca ad aprir li miei labbia / a consigliar sopre la fiera scabbia, / qual tua mimoria confonde ed enibbia...