LOGGIARE v.

0.1 lloggiarsi, loggiare, loggiaro, loggiato, logiare, luiari.

0.2 Fr. ant. logier.

0.3 <Egidio Romano volg., 1288 (sen.)>: 1.

0.4 In testi tosc.: <Egidio Romano volg., 1288 (sen.)>; Distr. Troia, XIII ex. (fior.).

In testi sic.: Stat. catan., c. 1344.

0.6 N Doc.: cit. tutti i testi.

0.7 1 [Milit.] Disporre in un accampamento (anche pron.). 2 [Dir.] Dare in locazione, lo stesso che allogare.

0.8 Cosimo Burgassi 18.10.2016.

1 [Milit.] Disporre in un accampamento (anche pron.).

[1] <Egidio Romano volg., 1288 (sen.)>, L. 3, pt. 3, cap. 16, pag. 304.17: Quellino ch'assediano le castella si debbono bene guernire e fornire delle cose che lor bisogna, siccome indrieto detto di quelli che debbono combattere a campo, e debbonsi loggiare presso del castello ad una arcata.

[2] Distr. Troia, XIII ex. (fior.), pag. 174.26: La notte arrivaro al porto tutti quelli Greci che giunti non v'erano, e parte di loro guardaro armati, e lgli altri intesero a ddirizzare loro tende e lloggiarsi in su la riva.

[3] Bind. d. Scelto (ed. Gozzi), a. 1322 (sen.), cap. 453, pag. 471.11: Quando Agamenon vidde quella grande sconfitta, elli non fece null'alura cosa, ma tantosto fece li Greci loggiare dinanzi a la porta de la citt, lo pi presso che potero...

2 [Dir.] Dare in locazione, lo stesso che allogare.

[1] Stat. catan., c. 1344, cap. 7, pag. 37.13: ancora poa allocari oy luiari tucti li casi e li terri oy altri possessiuni, sicundu la sua discricciuni. Et ecciamdeu pruviya di lu durmiri di li hospiti.