MERCER╠A (1) s.f.

0.1 meršaria, merceria, mercerie, merciaria, merciarie, mercierýe.

0.2 Da merciaio.

0.3 Stat. sen., Addizioni p. 1303: 2.

0.4 In testi tosc.: Stat. sen., Addizioni p. 1303; Pegolotti, Pratica, XIV pm. (fior.); Stat. volt., 1336; Stat. collig., 1345.

In testi sett.: Stat. venez., 1366.

In testi mediani e merid.: Doc. ancon., 1372; Gloss. lat.-eugub., XIV sm.

0.7 1 AttivitÓ di chi commercia al dettaglio vari prodotti e oggetti d'uso comune. 1.1 Arte dei merciai. 2 Complesso degli oggetti che si vendono nella bottega del merciaio. 3 Bottega del merciaio.

0.8 Mary Prokop 01.08.2015.

1 AttivitÓ di chi commercia al dettaglio vari prodotti e oggetti d'uso comune.

[1] Stat. collig., 1345, cap. 12, pag. 12.20: It. statuiro et ordinaro che chiunche da ora innanši nela terra di Colle di nuovo vorrÓ arte di picšicharia, spetiaria e merciaria fare che innanši che essa arte operare possa sia tenuto e debbia paghare al chamarlingho dela decta arte per la decta arte ricevente s. xx.

1.1 Arte dei merciai.

[1] Stat. volt., 1336, Titolo, pag. 5.1: Questi sono statuti et ordinamenti della Merciaria et pizicaria della cittÓ di Volterra.

2 Complesso degli oggetti che si vendono nella bottega del merciaio.

[1] Stat. sen., Addizioni p. 1303, pag. 64.2: Mele, soldi X, soma. Mercierýe, libra J, soma.

[2] Stat. volt., 1336, cap. 8, pag. 12.7: Et che alcuno di detta arte non possa o debba in alcuno dý di domenica o pasqua o d' altre feste che comandate sieno per la decta chiesa o da parte de' decti consoli et camarlingo, aprire o aperta tenere la sua bottegha nÚ alcuna mercantia o merceria tenere ad vendere sul suo bancho della bottegha o appresso a quella...

[3] Pegolotti, Pratica, XIV pm. (fior.), pag. 254.4: Zendadi, e ghimpole, e fregi, e grillande, e trecciatori, e drappi d'oro, e drappi di seta, e panno lino tinto, et catarzo, e calze, e cappelli, e di tutte altre cose che s'appartengono a mercerie, della balla denari 6.

[4] Doc. ancon., 1372, pag. 240.18: Item per mercanzia de merciaria et drapparia che se conducesse per li dicti Raguxini...

[5] Poes. music., XIV (tosc., ven.), [Zacc] cacc..50, pag. 313: A l'acora, a le fusa! / A la merciaria menuda, madonna!

[6] Gl Gloss. lat.-eugub., XIV sm., pag. 108.19: Merx, cis id est la merciaria.

3 Bottega del merciaio.

[1] Matteo Villani, Cronica, 1348-63 (fior.), L. 6, cap. 61, vol. 1, pag. 785.11: incontanente che ' Fiorentini presono porto a Talamone e ridotto a sSiena, tutti li altri mercatanti d'ogni parte abbandonarono il porto e lla cittÓ di Pisa, e votarono la cittÓ d'ogni mercatantia, e lle case delle abitazioni, e 'l mestiere delle loro mercerie...

[2] Stat. venez., 1366, cap. 120, pag. 54.35: E li ditti bastasi possa star sotto lo portego, dredo la meršaria da dredo, nanti dali ovetteri.