RIDIRIZZARE v.

0.1 redrešÓ , redrešare, redrešay, redriša, redrišado, redrišar, redrišarÓ , redrišare, redrišata, redrišša, redrizÓ , redrizada, redrizade, redrizado, redrizane, redrizanse, redrizerÓ , redriz˛, ridirizzare, ridirizzato, ridrišare, ridrizar.

0.2 Da dirizzare.

0.3 Matteo dei Libri, XIII sm. (bologn.): 2.

0.4 In testi tosc.: Boccaccio, Trattatello (Toled.), 1351/55.

In testi sett.: Matteo dei Libri, XIII sm. (bologn.); Cronica deli imperadori, 1301 (venez.); Lodi Vergine, XIV in. (ver.).

0.7 1 Pron. [Rif. a qsa di storto o curvo:] rimettersi diritto. 1.1 [Rif. a una persona:] riportare in posizione eretta (anche pron.). 1.2 [Detto di una vela:] spiegare. 1.3 Erigere un'opera di costruzione. 2 Correggere, rimettere nel giusto. 3 Dirigere verso una meta. 3.1 Muoversi contro qno. 4 Riportare all'ordine. 5 Fig. Rinfrancare.

0.8 Flavia Garlini 13.05.2019.

1 Pron. [Rif. a qsa di storto o curvo:] rimettersi diritto.

[1] <Jacopo della Lana, Inf., 1324-28 (bologn.)>, c. 2, 127-142, pag. 79, col. 2.5: cossÝ commo i fiuri di li prati, ... quando lo sole li revede e sÝ li rescalda, illi s'aprono e redrizanse per tal vigore...

1.1 [Rif. a una persona:] riportare in posizione eretta (anche pron.).

[1] Legg. S. Margherita, XIII ex. (piac.>ver.), 1043, pag. 60: Or Margarita se redriša, / Soa oracion conplita e dita...

[2] Cinquanta miracoli, XIV pm. (ven.), pt. 3, 25, pag. 49.17: e con lacreme orando e domandando de la sua gratia, subitamente fo redrišado e guarido...

[3] Gradenigo, Quatro Evangelii, 1399 (tosc.-ven.), c. 26.125, pag. 180: che de clino star voglia gli passa / et ne' soi piedi tutto se redrišša...

[4] Tristano Veneto, XIV, cap. 395, pag. 358.11: Et quando eli have stado uno gran pešo in terra, atanto eli se redrešÓ in piŔ sý sturnidi qu'eli andeva chaciando cussý chomo se la terra se removesse...

[5] Tristano Cors., XIV ex. (ven.), pag. 91.6: E quando il l'Óno redrišado, elli li menano el suo cavallo...

1.2 [Detto di una vela:] spiegare.

[1] Antonio da Ferrara, XIV s. e t.q. (tosc.-padano), 70.85, pag. 348: l'omo se vede, / zama' no crede / per aventura ridrizar soa vela.

1.3 Erigere un'opera di costruzione.

[1] Cronica deli imperadori, 1301 (venez.), pag. 193.23: el comandÓ che chiesie dali Cristiani in ogni luogo fosse redrizade...

2 Correggere, rimettere nel giusto.

[1] Matteo dei Libri, XIII sm. (bologn.), 9, pag. 31.4: voi siti quello segnore ke le nostre visende et li nostri fati deviti reconšare et redrešare...

[2] Nicol˛ de' Rossi, Rime, XIV pi.di. (tosc.-ven.), son. 228.3, pag. 147: e rugida ne l'atto redrešay: / sic vos non vobis fertis aratra, boves; / el core a p´etate gli formay...

3 Dirigere verso una meta.

[1] Lodi Vergine, XIV in. (ver.), 86, pag. 81: Per vui radiante, clara stella, / redriša tuti a porto de sal¨ / li marineri e le nave e la vela...).

[2] Preghiera alla Vergine, XIV in. (ver.), 507, pag. 101:e romei e pelegrini / en aqua et en terra, Segnor posento e forto, / tu li redriša sempro en li driti camini...

3.1 Muoversi contro qno.

[1] Cronica deli imperadori, 1301 (venez.), pag. 195.2:, e per queste chosse ello e insuperbido, contra Constanzo Augusto se redrizÓ ...

4 Riportare all'ordine.

[1] Boccaccio, Trattatello (Toled.), 1351/55, pag. 72.15: cosa che per coloro li quali erano depressi fosse chiamato, mediante Bonifazio papa VIII, a ridirizzare lo stato della nostra cittÓ...

[2] Diatessaron veneto, XIV (tosc.-ven.), cap. 156, pag. 130.21: e mostrarÓ ch'el vogla servare la loro leze, e redrizerÓ lo so...

5 Fig. Rinfrancare.

[1] Laudi Battuti di Udine, XIV m. (tosc.-ven.), 10.13, pag. 47: Mare de Deo e de li santi, / guarda sovra i nostri pianti, / e redrizane tuti quanti...