INGERIRE v.

0.1 ingesto.

0.2 Lat. ingerere (DELI 2 s.v. ingerire).

0.3 Dante, Commedia, a. 1321: 1.

0.4 Att. unica nel corpus.

0.6 N Voce redatta nell'ambito del progetto Vocabolario Dantesco.

0.7 1 Introdurre qsa all'interno di un oggetto; infondere.

0.8 Mattia Boccuti 08.07.2019.

1 Introdurre all'interno di qsa

[1] Dante, Commedia, a. 1321, Par. 2.81, vol. 3, pag. 29: Se 'l primo fosse, fora manifesto / ne l'eclissi del sol, per trasparere / lo lume come in altro raro ingesto.

[2] Gl Francesco da Buti, Par., 1385/94 (pis.>fior.), c. 2, 73-84, pag. 56.19: Lo lume; cioè dei raggi solari, come; si vede, cioè lo lume del Sole, in altro raro; cioè in altro corpo raro, ingesto; cioè messo sì come nel vetro.