SCOLLARE (2) v.

0.1 scolla; f: scollino.

0.2 Da collo 1.

0.3 F Jacopo della Lana, Purg., 1324-28 (bologn.>tosc.): 2; Serapiom volg., p. 1390 (padov.): 1.

0.4 Att. unica nel corpus.

0.7 1 Uccidere tagliando il collo. 2 Allontanare, discostare (specif. un indumento dal collo lasciando scoperta la parte alta del petto).

0.8 Irene Falini 27.02.2020.

1 Uccidere tagliando il collo.

[1] Serapiom volg., p. 1390 (padov.), Bestiario, cap. 3, pag. 410.28: E chi scolla el gallo e tirare fuora le bule e tuore una pellicola che s dentro dal stomego de quello...

2 Allontanare, discostare (specif. un indumento dal collo lasciando scoperta la parte alta del petto).

[1] F Jacopo della Lana, Purg., 1324-28 (bologn.>tosc.), c. 23, 94: fratel mio dolce, io veggio ch'el vene tempo non molto di lungi da questo, in lo quale seranno dissolute le donne di Firenze ch'ello avr bisogno ch'elli si predichi impervio ch'elle non scollino s le sue veste da collo, ch'elle mostrino le mammelle. || M. Volpi, Iacomo della Lana, t. II, p. 1419. Cfr. sgolare (da gola), ma non si pu escludere che vada ricondotto a scollare 1.