ASOGAR v.

0.1 asogadi, asogarne, asog˛.

0.2 Da soga.

0.3 Jacopo della Lana, Par. (Rb), 1324-28 (bologn.): 1.

0.4 Att. solo in Jacopo della Lana, Par. (Rb), 1324-28 (bologn.).

0.7 1 Tirare con una fune.

0.8 Chiara Fragomeli 07.09.2020.

1 Tirare con una fune.

[1] Jacopo della Lana, Par. (Rb), 1324-28 (bologn.), c. 9, v. 115, pag. 1976.29: a costei [[scil. Raab]] la sira se paleš˛no chi illi erano, onde ella ie proferse d'asogarne dentro dalla terra per quella fenestra quanti a lor piasesse, et illi promiseno a lei ch'ella e i soi parenti seraveno salvi delle persone e dell'avere. Facto questo patto, torn˛no a IosuŔ e cuntorno l'istoria. Onde brevemente n'asog˛ in grande quantitÓ, li quai corseno la terra et averseno le porte onde 'l povolo entr˛ dentro et anciseno li soi nimisi; e la casa de costei avea per insegna un cavestro cum che fono asogadi dentro, onde fo salva cum tutti li soi parenti...